Formazione Professionale Continua per Giornalisti professionisti e pubblicisti

Specialista in Comunicazione digitale 2020
Milano - III Edizione

16 crediti per la Formazione Professionale Continua dei giornalisti

mini master 2019

Iscrivendoti al Corso sarai in grado di:

  • Fare un piano di comunicazione

    Fare un piano di comunicazione

  • Progettare la presenza digitale

    Progettare la presenza digitale

  • Gestire la visibilità e posizionamento in rete (SEO)

    Gestire la visibilità e posizionamento in rete (SEO)

PROGRAMMA

 SPECIALISTA IN COMUNICAZIONE DIGITALE - 16 Crediti FPC

 

Svolgimento del corso: dal 17 gennaio al 12 febbraio 2020
Sede del corso: World Service Information - Piazza IV Novembre, 4 - 20124 Milano


PERCORSO DIDATTICO
Il modello formativo del Corso si focalizza su conoscenze approfondite relative alle nuove tecnologie, alle strategie per una comunicazione efficace e alle competenze digitali. La formazione è di tipo teorico-pratico, ricca di esercitazioni, uso di case history, role play, prove individuali e di gruppo.

certificati mini master comunicazione romaLe lezioni si svolgono in quattro weekend (venerdi e sabato, dalle 9.30 alle 18.00) più un seminario finale. Allo scopo di garantire la massima qualità didattica, lo svolgimento dei corsi prevede il "numero programmato". La frequenza ai corsi è obbligatoria per almeno i 4/5 del monte ore. Per i partecipanti che abbiano rispettato i limiti di frequenza è prevista la consegna dell'Attestato di Partecipazione.

A CHI SI RIVOLGE
A figure professionali che operano, o intendono specializzarsi, nell'ambito delle attività di comunicazione e dell'informazione digitale, all'interno di istituzioni, imprese, agenzie e associazioni.

LA FACULTY
Il corpo docenti è composto da professionisti di alto livello del mondo della comunicazione in rete, dell'editoria, del giornalismo, della comunicazione d'impresa, delle relazioni pubbliche, delle scienze manageriali.
I coordinatori sono Daniele Chieffi e Stefano Chiarazzo.

Daniele Chieffi

Daniele Chieffi

Stefano Chiarazzo

Stefano Chiarazzo

Giulio Scaccia

Giulio Scaccia

Mafe De Baggis

Mafe De Baggis

Alberto Puliafito

Alberto Puliafito

Maria Teresa Montaruli

Maria Teresa Montaruli

  • Daniele Chieffi
  • Stefano Chiarazzo
  • Giulio Scaccia
  • Mafe De Baggis
  • Alberto Puliafito
  • Maria Teresa Montaruli
  • Daniele Chieffi

    responsabile della comunicazione digitale AGI e dello sviluppo della "content factory" di AGI. In passato ho avuto la responsabilità dell'ufficio stampa Web di Eni. Dal 2008 al 2013 ho gestito i rapporti con i media online nell'ambito della struttura di media relations del Gruppo UniCredit. Ho pubblicato, per il Sole24Ore, due libri "Social Media relations. Comunicatori e communities, influencers e dinamiche sociali del Web. Le P.R. online nell'era di Facebook, Twitter e Blogger", e, nel 2011, "Online media relations. L'ufficio stampa su Internet ovvero il web raccontato ai comunicatori". Ho scritto anche, con Marco renzi e Claudia Dani "Wow - Working on Web. Giornalisti e comunicatori, come non s'inventa una professione" edito da Franco Angeli nel 2013 e per Apogeo "Online Crisis management".
    Insegno temi legati alla comunicazione digitale presso società, università (Università Cattolica di Milano, Sapienza), scuole di formazione manageriale (Cuoa, Business School del Sole 24Ore).
    Collaboro regolarmente con testate del Gruppo Espresso, Gruppo 24 Ore e alcune testate online.
    Ho ideato, gestisco e animo il sito www.olmr.it e la relativa community di comunicatori e professionisti della comunicazione digitale.

  • Stefano Chiarazzo

    Una lunga esperienza internazionale da PR manager in P&G, oggi è consulente strategico e direzionale di reputazione aziendale e comunicazione digitale per grandi aziende e PMI. Docente di marketing e comunicazione presso vari Master come la 24Ore Business School, ha all’attivo diverse collaborazioni editoriali tra cui Wired e Radionorba e ha pubblicato “Manuale per Vip su Twitter” (40k, 2013) e “#SocialCEO. Reputazione digitale e brand advocacy per manager che lasciano il segno” (FrancoAngeli, 2020). Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, laboratorio-community sull’innovazione radiofonica. Ha avviato e cura l’Osservatorio Social Vip, che dal 2011 studia le celebrity italiane sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume.
  • Giulio Scaccia

    Ha maturato una significativa esperienza nella formazione, motivazione e sviluppo delle Risorse Umane in ambito operativo e manageriale, sia in aula che in affiancamento sul campo a supporto delle reti commerciali. Ha seguito importanti progetti in fase operativa, di progettazione e come responsabile e coordinatore di progetto svolgendo attività di interfaccia con il cliente e con le risorse impegnate sul territorio, con realtà quali: Banca Intesa, Intesa Sanpaolo, Monte dei Paschi di Siena, Cariparma, Enel, Poste Italiane, Alitalia, KLM, ACI Informatica, Sara Assicurazioni, Confcommercio, Vodafone. Per CSC Italia, società leader nel settore IT, ha ricoperto un ruolo manageriale per lo start up di un Help Desk della TIM per i grandi clienti. E' Master Trainer in PNL e Coach con certificazione internazionale ICF. Tiene seminari sulla crescita personale ed il cambiamento, ed ha approfondito i temi della vendita consulenziale, della leadership e del Management by coaching.

  • Mafe De Baggis

    Lavora per liberare le energie delle aziende e delle persone usando le storie per mettere ordine nel loro modo di comunicare, di raccontarsi, di entrare in relazione con gli altri. Lo fa usando soprattutto i media digitali, ma solo perché da una ventina d’anni sono l’ambiente più interessante tra tutti quelli a disposizione, soprattutto se combinati con un uso narrativo degli spazi fisici (negozi, uffici, luoghi d’incontro). Come (digital) media strategist mostra come vedere i diversi media come punti di contatto con i clienti ideali e come progettare, sviluppare e gestire nel tempo la presenza su quelli rilevanti per l’azienda e per il mercato di riferimento.
  • Alberto Puliafito

    Giornalista, regista, produttore, Alberto Puliafito si occupa di contenuti offline e online, lavora nel digitale da oltre quindici anni, con i contenuti in generale da venti; crea strategie di comunicazione e progetti editoriali innovativi. È consulente per l’innovazione, la valorizzazione dei contenuti, la creazione di strategie complesse.

    Si occupa di SEO e social, di content marketing e di gestione delle comunità. Nel 2007 ha co-fondato la casa di produzione indipendente IK Produzioni, nel 2015 l’impresa editoriale Slow News e nel 2017 la società Barbarik srl.

    È direttore responsabile di Slow News, lo è stato di TvBlog.it e di Blogo.it.

  • Maria Teresa Montaruli

    Voleva fare l’archeologa. Invece è diventata interprete e giornalista, con un master in Economia del Turismo, alla ricerca di storie invece che di vecchie pietre. Barese di nascita, milanese di adozione, dal 1992 firma reportage di viaggio, articoli di attualità e lifestyle. Collabora in modo continuativo con Io Donna, il femminile del Corriere della Sera. Un ritrovamento accidentale, qualche anno fa, ha fatto virare la sua vita da giornalista e ciclista urbana: ha adottato una bicicletta da corsa degli anni ’70, abbandonata nel cortile della sua casa di ringhiera, a Milano. È stato amore alla prima pedalata, che si è poco dopo trasformato nella creazione del blog https://ladradibiciclette.it/, il primo, in italiano, a raccontare la bicicletta dal punto di vista femminile. Dal blog sono nati i corsi di scrittura sul web e di travel writing, i workshop di comunicazione e storytelling. Oltre a macinare chilometri in bicicletta, pratica yoga e si diverte a cantare. Ritiene che della scrittura, come di un giardino, si debba avere cura in tutte le stagioni.
  • Daniele Chieffi
  • Stefano Chiarazzo
  • Giulio Scaccia
  • Mafe De Baggis
  • Alberto Puliafito
  • Maria Teresa Montaruli

COSTI E ISCRIZIONI
Per partecipare compila la form in fondo a questa pagina. Verrete ricontattati dal nostro staff per concordare modalità di pagamento e tempistiche.
Per informazioni telefonare allo 06/6798148 o scrivere a master@giornalismoecomunicazione.it
Per i giornalisti pubblicisti e professionisti è prevista una agevolazione di 300 € sulla quota di partecipazione:
- € 1.250,00 per i giornalisti.
- € 1.550,00 per i non giornalisti.

E' possibile iscriversi anche ai singoli moduli al costo di € 488,00 ed ai seminari al costo di € 102,00.

AGEVOLAZIONI
Sarà applicato il 20% di sconto per iscrizioni di 2 o più partecipanti

COME PAGARE
- In un'unica soluzione all'atto dell'iscrizione
- Pagamento rateale (approvazione e condizioni in sede)

CREDITI FORMATIVI
Ai partecipanti al corso "Specialista in Comunicazione digitale" saranno riconosciuti 16 crediti per la formazione professionale continua dei giornalisti.
Per gli iscritti ai singoli moduli non sono previsti crediti per la formazione professionale continua dei giornalisti.

 

Form not found or is not published

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

 


Visualizza le passate edizioni >>

 

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter.

Ho letto l'informativa privacy e acconsento all'uso dei dati

Regolamento per la Formazione Professionale Continua dei giornalisti professionisti e pubblicisti

Per effetto dell'art.7 del Dpr 137/2012, dal primo gennaio 2014 anche i giornalisti italiani dovranno assolvere all'obbligo della Formazione Professionale Continua (FPC) per adeguarsi alla normativa che prevede l'aggiornamento per tutti gli iscritti ad un Ordine professionale come una delle condizioni per poter mantenere la propria iscrizione all'Ordine stesso.

Crediti formativi:

Ogni iscritto dovrà maturare 60 crediti formativi (CFP) in un triennio, (con un minimo di 15 crediti annuali) di cui almeno 20 su temi deontologici. I crediti possono anche essere interamente conseguiti seguendo gli eventi formativi on-line.

Consulta i tuoi crediti formativi sulla piattaforma Sigef >>

 

La normativa di riferimento:

La formazione professionale continua è un obbligo deontologico per tutti i giornalisti in attività. (art.2 del Regolamento sulla FPC).
Il giornalista può essere esentato dallo svolgimento della formazione professionale continua nei seguenti casi:

  • Gli iscritti all'Albo da più di 30 anni che svolgano attività giornalistica, a qualsiasi titolo, sono tenuti ad assolvere l'obbligo formativo limitatamente all'acquisizione di 20 crediti deontologici nel triennio.
  • Sono esentati dall'obbligo formativo coloro che sono in quiescenza a condizione che non svolgano alcuna attività giornalistica.

Il periodo di formazione professionale continua è triennale. Il primo triennio decorre dal 1 gennaio 2014. Per i neo-iscritti, così come per coloro i quali erano esentati per i primi tre anni d'iscrizione in virtù del vecchio regolamento, l'obbligo formativo scatterà a partire dal 1 gennaio 2016.


In base all'art 2 del Regolamento il giornalista deve acquisire 60 crediti formativi in ciascun triennio, con un minimo di 15 crediti annuali di cui almeno 20 su temi deontologici. I crediti possono anche essere interamente conseguiti seguendo gli eventi formativi on-line.

Ogni ora trascorsa per partecipare ad un evento formativo darà diritto a 1 credito.

Sanzioni:

La violazione dell'obbligo di formazione continua comporta la possibilità di avviare un'azione disciplinare nei confronti dell'iscritto inadempiente. Qualora persista l'inosservanza, il Consiglio regionale dell'Ordine ne dà segnalazione al Consiglio di disciplina territoriale.

Per ulteriori informazioni:
http://www.odg.it/content/formazione-continua